Cosa cambia con la nuova Legge sul Libro?

Dal 25 marzo scorso è entrata in vigore la nuova legge sul libro che interviene sul TETTO MASSIMO DEGLI SCONTI SUI LIBRI per dare equilibrio alla concorrenza e permettere anche ai piccoli negozi di sopravvivere sul mercato. 

Ecco le principali misure entrate in vigore:

  • SCONTO MASSIMO del 5% sui LIBRI DI VARIA (prima era il 15%)
  • SCONTO MASSIMO sui TESTI SCOLASTICI resta del 15% (in attesa di un provvedimento specifico). Per testi scolastici si intendono solo quelli ufficialmente adottati dalle scuole, quindi libri universitari e di parascolastica (per esempio i libri delle vacanze) sono soggetti al tetto massimo di sconto del 5%.

Le promozioni organizzate dagli editori sono limitate a un mese all’anno (escluso Dicembre) e prevedono un tetto massimo di sconto del 20% (prima era il 25%). Tali sconti non sono applicabili a libri usciti nei 6 mesi precedenti. Gli editori sono tenuti a comunicare a tutti i rivenditori queste iniziative e devono permettere a chiunque di partecipare.

Anche i punti vendita possono organizzare una campagna sconto all’anno da proporre ai propri clienti, con un tetto massimo del 15%.

Vi ricordiamo che i limiti di sconto non possono essere superati in nessun modo, nemmeno con il buono sconto della Grande Distribuzione.

Questa legge non ha però modificato le difficili condizioni di vendita della scolastica, ma è un primo passo importante nel riconoscimento del valore di voi librai e cartolibrai.


Share: